Annunci Agrario Brignoli

La giornata mondiale dell'acqua 2018

pubblicato 27 mar 2018, 00:05 da Laura Cettolo   [ aggiornato in data 19 apr 2018, 02:32 ]

Da anni la nostra scuola partecipa attivamente ai progetti proposti dalla rete mondiale G.L.O.B.E., riguardanti soprattutto il monitoraggio dell'atmosfera e dell'idrosfera e noi del Brignoli ci siamo interessati in particolare all'idrosfera, rappresentata localmente dal lago di Doberdò e dell'Isonzo.

Dopo essere intervenuti nel mese scorso a Radio Capodistria per parlare del nostro lavoro eseguito negli ultimi anni sui luoghi dell'acqua dell'Isontino, la classi 2^B e 2^C sono intervenute come relatrici ad un incontro svoltosi presso il Parco delle Risorgive di Torrate di Chions (PN) per la giornata mondiale dell'acqua, organizzata da Arpa-LaRea FVG e OGS, lo scorso 23 marzo, con la partecipazione e l'intervento anche di alcune classi dell'ISIS D'Annunzio di Gorizia e dell'ISIS Malignani di Udine.

Il nostro intervento si è focalizzato sul presentazione dei dati raccolti nella primavera e nell'autunno del 2017, implementati anche dallo studio della vegetazione perifluviale dei nostri corsi d'acqua. Ci siamo resi partecipi anche con la presentazione del materiale usato durante i nostri campionamenti, e dei macro-benthos raccolti congiuntamente alle analisi chimico-fisiche.

La sviluppo della giornata ha avuto un notevole contributo reso dai gestori della struttura ospitante, con la spiegazione del funzionante delle acque di risorgiva e delle falde acquifere, a come trovarle e utilizzarle nel modo più adeguato.

La giornata si è conclusa con la vista al depuratore gestito dal Consorzio Ponterosso-Tagliamento a San Vito al Tagliamento. Questa struttura ricopre una posizione importante nel nostro territori poiché gestisce gli scarichi industriali di una delle zone industriali più importanti della regione.

I nostri impegni non si fermeranno qua, ma si protrarranno nei prossimi mesi con altri campionamenti e la partecipazione a Scienza Under18 a Monfalcone nel mese di maggio.

Luigi Comelli e Alessia Franco, classe 2B




Il viaggio della memoria degli studenti del Brignoli

pubblicato 22 mar 2018, 00:44 da Laura Cettolo

Un gruppo di 13 studenti delle classi 4PT, 4GA e 4VE ha partecipato dall’ 8 al 12 marzo al “MEMOBUS 2018 – Viaggiare per comprendere malgrado tutto”.

Il viaggio è stato insieme formativo ed emozionante: i ragazzi prima di partire per la Polonia hanno partecipato ad un ciclo di lezioni preparatorie curate dallo storico Stefan Cok dell’Associazione Quarantasettezeroquattro, hanno ragionato sulla comunità e la cultura ebraiche in Regione e nel Centro Europa, per poi visitare la Risiera di San Sabba e partire alla volta di Cracovia.

Qui hanno visitato il quartiere ebraico di Kazimierz, la sinagoga e il vecchio cimitero ebraico, quindi il ghetto e la fabbrica di Schindler (foto). Il viaggio è culminato nella visita ai campi di sterminio di Auschwitz 1 e Birkenau, luoghi dell’orrore umano, la cui visita ha reso gli studenti del Brignoli nuovi testimoni della memoria.

Gli allievi sono stati seguiti in questo percorso dal prof. Rodolfo De Gasperi.



"Peace walking men", insieme con John Mpaliza

pubblicato 22 feb 2018, 13:21 da Laura Cettolo

Le persone e l'ambiente prima dei profitti

Il giorno sabato 17 febbraio le inferriate del cortile dell'Istituto G. Brignoli di Gradisca d'Isonzo venivano addobbate da striscioni inneggianti al neofascismo. Non è la prima volta che succede. Già in occasione della ricorrenza annuale del Giorno del Ricordo, movimenti neonati di estrema destra avevano appeso striscioni e distribuito volantini agli studenti. Pare quasi un ironico paradosso: sabato scorso proprio mentre il cortile scolastico veniva così generosamente deturpato, gli studenti partecipavano ad  un'assemblea d'istituto sui diritti umani. Ospite d'onore, nonché relatore per
eccellenza è John Mpaliza. 

John Mpaliza, conosciuto anche come “Peace Walking Man”, è un attivista per la Pace, cittadino italo-congolese. Ha dovuto abbandonare la sua patria, la Repubblica Democratica del Congo, nel 1991 per dissidenze politiche e nel 1993 è giunto in Italia. Laureato in ingegneria informatica, ha lavorato per 12 anni come programmatore presso il comune di Reggio Emilia. Il 30 maggio 2014 decide di lasciare tutto, lavoro e casa compresi, per dedicarsi a tempo pieno all'organizzazione di marce nazionali ed internazionali per la pace: lunghi viaggi a piedi per incontrare e confrontarsi con la gente e le istituzioni su temi legati alla pace ed al consumo, critico, sostenibile e responsabile. 


Ciò che spinge John Mpaliza ad agire sono le sorti toccate al suo paese, un paese ricco, ricco da morire. Dal Congo provengono circa l'80% del Coltan e il 60% del Cobalto su scala mondiale. Un'estrazione sfrenata ed irresponsabile, che squarcia le montagne e piega giovani vite. Telefonia, informatica, automobilistica, elettromedicina, sono solo alcuni esempi dei settori produttivi che dipendono da questi minerali. Industrie che sfornano beni che oltre ad avere un costo economico elevato, ne hanno uno umano ancora maggiore. Bambini schiavizzati, donne violentate e uomini sfruttati fino allo sfinimento, questi sono i risultati delle politiche coloniali dei Paesi industrializzati. Sono 20 anni ormai che in Congo persevera la guerra, l'Olocausto africano che conta 8 milioni di vittime, di cui la comunità internazionale è colpevole spettatrice. 


Nel frattempo le multinazionali acquistano i minerali dall'Africa e li rivendono ad un prezzo maggiorato di oltre 3000 volte superiore a quello d'acquisto, andando a finanziare le milizie e legalizzando i rapporti con il dittatore presidenziale.
L'assemblea non aveva lo scopo di demonizzare la tecnologia, bensì rendere coscienti su una schiavitù moderna di cui tutti noi oggi siamo indirettamente complici e responsabili. L'incontro si è poi concluso con una marcia per le vie della città di Gradisca. Una marcia accompagnata da canti di pace, contro il razzismo e le discriminazioni. 
Non un moto di protesta, bensì una campagna di sensibilizzazione sui diritti umani e sulla tutela ambientale. Una lotta silenziosa e caparbia contro il silenzio e l'immobilità. La paura e la guerra al “diverso” altro non sono che futili mezzi di controllo delle masse, ed è bene che questo messaggio venga tatuato nelle menti e nei cuori di tutti.

Chiara Pasquali, studentessa G. Brignoli


"L'assemblea è stata molto bella e allegra", Francesca 1C

"Secondo me l'incontro è stato molto utile e interessante. Mi ha arricchito molto e stimo molto questo ragazzo e la sua storia", Giorgia 1C







Corso di Formazione per Periti Estimatori danni da avversità atmosferiche

pubblicato 28 gen 2018, 11:28 da Luciano Zancani

Anche nel 2018 si svolgerà presso il nostro istituto il Corso di Aggiornamento per Perito Estimatore danni alle avversità atmosferiche che da anni viene organizzato da una rete di istituti agrari sul territorio nazionale avente per capofila l'I.S.I.S.S. 
"G. B. Cerletti" di Conegliano (TV).

In particolare, sulla scorta di quanto già attuato negli anni precedenti, nei mesi di gennaio, febbraio, marzo e aprile 2018, vengono organizzati congiuntamente Corsi di Formazione per l'avviamento alla professione di Perito estimatore e Corsi di Aggiornamento destinati a Periti Estimatori già operanti nel settore.

In particolare, i Corsi di Avviamento offrono un'opportunità ai diplomati di approcciarsi a questa particolare professione; si consiglia ai nostri 
ex-studenti di voler prendere in considerazione questa possibilità.

Presso la nostra sede, invece, il 27 e 28 febbraio si svolgerà il Corso di Aggiornamento relativo al prodotto Vivai, destinato a tecnici che già operano nel settore.

Il corso, della durata complessiva di 16 ore, gode del patrocinio e della collaborazione degli Ordini e Collegi nazionali, dei Consorzi di Difesa e si avvale per la docenza, di Docenti universitari, Docenti degli istituti agrari, Periti grandine, Dirigenti e/o Funzionari delle Compagnie di Assicurazione e dei Consorzi di Difesa, oltre ad esperti esterni.

Per ulteriori informazioni, per entrambe le tipologie di corsofare clic sul collegamento sottostante:


Il depliant illustrativo è disponibile e scaricabile a fondo pagina.

Per iscriversi al corso, compilare il form che appare premendo qui.

Per maggiori informazioni è possibile contattare il Responsabile Tecnico e Logistico del Corso per la sede di Gradisca d'Isonzo, prof. Luciano Zancani, e-mail: luciano.zancani@goiss.it.


Telethon 2017

pubblicato 10 dic 2017, 05:28 da Laura Cettolo



Domenica 3 dicembre si è chiusa la 19esima Staffetta Telethon, evento di sport e solidarietà che ha fatto registrare numeri da record. Basti pensare alle squadre che vi hanno partecipato: 460 ! Anche il nostro Istituto ha voluto essere presente e per il terzo anno consecutivo!. 

Accompagnati dalle docenti Antonella Zago e Anna Zuttion e dal “preziosissimo papà”, signor Ugo Montecalvo, ventiquattro studenti hanno corso un’ora ciascuno tra sabato e domenica,  per le vie di Udine.Questi i nomi: Matteo Frandoli, Perla Moscarda, Valentina Zotti, Giorgio Grippari, Alessio Aizza, Marco Bianco, Margherita Bertossi, Eugenio Montecalvo, Luca Maccagnan, Chiara Pasquali, Francesco Montecalvo, Stefano Lena, Davide Martinis, Mattia Tiberio, prof.ssa Francesca Santini, Grazia Merk, Elisa Grillo, Riccardo Gregoris, Alessandro Isgrò, Rachele Mariucci, Sofia Margarit, Arianna Visintin, Elia Brumat e Patrick Barone. 

Nell’elenco dei “nostri” partecipanti ci sono i nomi di quattro ex allievi che tanto si erano adoperati nell’organizzazione dell’edizione precedente. Oltre ai veterani si sono  aggiunti nomi nuovi e molti se ne aggiungeranno il prossimo anno, ne siamo sicuri.Nei giorni antecedenti la Staffetta si è svolta, nel nostro Istituto, una raccolta di fondi nelle classi e tra tutto il personale che ha permesso di devolvere circa 400 Euro a Telethon e alla ricerca sulle malattie genetiche.





   

Gli studenti del “Brignoli" primi alla gara botanica delle scuole del triveneto

pubblicato 2 dic 2017, 08:43 da Fabio Zorba

Gli studenti del “Brignoli" hanno vinto nuovamente alla gara botanica delle scuole del triveneto. Il 20 ottobre 2017 si è infatti  svolta la gara di riconoscimento botanico di piante arboree e arbustive presso Thiene (VI). Per il Brignoli hanno partecipato due squadre da tre studenti ciascuna. La prima composta da Davia Matteo, Zotti Valentina e Deiuri Simone. La seconda composta da Danei Marco, De Padova Anastasia e Comelli Luigi.

Il percorso, costituito da trenta piante da riconoscere, era organizzato dall' ITET A. Ceccato (https://www.auloceccato.gov.it).

Le prima squadra si è classificata seconda rispetto alle altre squadre, mentre l'istituto è stato premiato con il primo posto grazie al punteggio elevato di entrambe le squadre partecipanti. La competitività si è dimostrata estremamente elevata, infatti il primo trio si è classificato secondo per soli due minuti di ritardo all’arrivo rispetto la prima squadra classificata, mentre la seconda squadra dell'istituto è uscita dalla zona podio per soli quattro punti di errore.

La preparazione e la disponibilità dei professori si è dimostrata indispensabile nella riuscita di questa impresa, soprattutto se ben sposata alla passione e alla dedizione degli studenti coinvolti. 

Nella foto con tutta la squadra degli studenti anche i due docenti protagonisti dell’impresa: Elisabetta Sdrigotti e Fabio Fratini. 

A destra il DS


Presentazione della Rosa dell'Isonzo®

pubblicato 2 dic 2017, 08:34 da Fabio Zorba

Presentazione della Rosa dell'Isonzo® il 16 dicembre al Teatro nuovo di Gradisca d'Isonzo, vedi: link


Scuola aperta: i prossimi incontri

pubblicato 26 nov 2017, 02:34 da Laura Cettolo

I prossimi incontri di Scuola Aperta all'Istituto Brignoli si svolgeranno GIOVEDI 14 DICEMBRE ore 17.00-19.00 e VENERDI 19 GENNAIO ore 17.00-19.00.

Venite a conoscerci! I nostri studenti vi faranno partecipare a laboratori di chimica e di scienze e vi faranno visitare la scuola e l'azienda scolastica









Giornata Nazionale del Ringraziamento

pubblicato 22 nov 2017, 00:26 da Laura Cettolo

Sabato 11 novembre alcuni allievi della 3VE dell'I.S.I.S. BEM, sezione Brignoli di Gradisca d'Isonzo, hanno partecipato, assieme alle docenti Patrizia Piccini e Francesca Brusin, al Seminario di Studio della 67^ Giornata Nazionale del Ringraziamento a Cervignano del Friuli, il cui tema era: “La terra ospitale: esperienze di sviluppo della mobilità umana”.Gli allievi hanno presentato un'attività intitolata “Puliamo il mondo”, svoltasi nell'ottobre 2016 in collaborazione con il Comune di Gradisca d'Isonzo, con la Caritas di Gorizia e con il CARA di Gradisca d'Isonzo.

Durante questa attività i ragazzi delle classi seconde dello scorso anno, accompagnati da alcuni docenti dell'istituto, non solo avevano pulito il greto sassoso del fiume Isonzo, ma avevano anche conosciuto ed instaurato un rapporto di amicizia con alcuni ragazzi stranieri ospiti del CARA, arricchendo così la propria vita di valori umani.

Il giorno successivo, domenica 12 novembre, un gruppo formato da una decina di insegnanti, da una quarantina di studenti o ex-studenti e da alcuni genitori, ha partecipato alla Santa Messa celebrata dall'Arcivescovo Redaelli nella Basilica di Aquileia.Fra i vari stand nell'area esterna c'era anche quello della scuola, allestito dalle insegnanti Francesca Brusin e Maria Vescovi con la preziosa collaborazione di alcuni studenti della classe 5PT, presenti ad Aquileia fin dal mattino presto. Nello stand erano esposti alcuni prodotti della terra e del lavoro dell'azienda agricola dell'Istituto: lo spumante Emopoli, le mele, l'aceto, i crisantemi, le viole, il miele e le zucche.

Dopo la Santa Messa c'è stato un breve colloquio con l'Arcivescovo presso lo stand. Successivamente gli studenti e gli insegnanti presenti hanno incontrato anche il Presidente Nazionale della Coldiretti, Roberto Moncalvo. Entrambi i graditi ospiti sono stati omaggiati con alcuni prodotti dell'azienda agricola. 




La settimana della sostenibilità

pubblicato 15 nov 2017, 12:04 da Laura Cettolo

Il nostro Istituto è attento al tema dell’Educazione Ambientale e ha aderito anche quest’anno alla “Settimana di educazione allo sviluppo sostenibile” proposta dal Laboratorio regionale di educazione ambientale LaRea- ArpaFVG, organizzando una serie di eventi in collaborazione con Scienza Under 18 Isontina, OGS e LaRea.Il primo appuntamento ha avuto luogo martedì 17 ottobre nell’auditorium della sede di  Staranzano, dove, in un incontro aperto a docenti, studenti e cittadini si è parlato di “ Specie aliene, un’invasione silenziosa del nostro territorio”.

Gli studenti delle classi quarte del Brignoli Margarit Sofia, Danei Marco, Isgrò Alessandro e Davia Matteo hanno esposto i risultati della ricerca da loro condotta sulle specie aliene presenti nella Riserva Naturale del Lago di Doberdò, sensibilizzando il pubblico sulla minaccia che tali specie costituiscono per il fragile ecosistema del lago e interrogandosi insieme al Prof. Livio Poldini del’Università di Trieste su quali strategie possano essere messe in atto per salvaguardare tale patrimonio.

Venerdì 20 ottobre le classi prime e seconde hanno partecipato nell’aula magna del Brignoli all’incontro “La rinascita dell’acqua: uso sostenibile della risorsa idrica” organizzato dall’Istituto di Oceanografia Sperimentale di Trieste.


 La settimana si è conclusa con un’uscita didattica di tutte le classi seconde del Brignoli sul Lago di Doberdò, dove alcuni studenti delle quarte hanno illustrato sul campo i risultati dei loro studi sulla qualità delle acque e sulle comunità vegetali,  passando il testimone agli studenti delle classi seconde i quali continueranno durante quest’anno scolastico il progetto di monitoraggio dello stato di salute del lago.


1-10 of 89